Ti trovi qui
Home > Apertura > Ragusa: “Progetto Pusher”, arrestati 4 spacciatori e sequestrati droga e soldi

Ragusa: “Progetto Pusher”, arrestati 4 spacciatori e sequestrati droga e soldi

RAGUSA

“Pusher” è il nome del progetto che lo scorso week end  ha permesso di trarre in arresto 244 persone in tutta Italia, con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti.

Rilevanti anche gli altri numeri dell’Operazione: 128 persone denunciate in stato di libertà, 87 sanzioni amministrative per consumatori. Inoltre sono stati sequestrati 19 chili di cocaina, 2 chili di eroina, 18 chili di hashish, 1.800 chili di marijuana, 308 piante dello stesso stupefacente e 300 grammi di droghe sintetiche.

Per la provincia di Ragusa, coinvolta anch’essa in questa operazione, il Questore Giuseppe Gammino ha dato precise direttive a tutti gli uffici, l’attività di repressione è durata ininterrottamente per 48 ore con specifici obiettivi individuati e monitorati, proprio per sconfiggere lo spaccio. I risultati ottenuti sono stati di grande rilievo: 4 arrestati, 1 denunciato, 15 perquisizioni, sequestrati quasi 2.000 euro e oltre 500 grammi tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina,

La Squadra Mobile di Ragusa ha proceduto all’arresto di Giuseppe Sanna di Augusta ma residente a Ragusa per detenzione ai fini di spaccio di marijuana. Sanna nonostante fosse un pluripregiudicato, in regime di arresti domiciliari era solito spacciare nelle ore di permesso che gli erano state concesse, per questo motivo è stato condotto in carcere. L’unica preoccupazione dell’uomo negli uffici della Squadra Mobile è stata quella di non farsi fotosegnalare per preservare la sua immagine dalla esposizione mediatica.

Gli agenti hanno poi fermato Dragan Hasanaj nato in Albania, residente a Ragusa ma senza i dovuti documenti per restare in territorio nazionale, il ragazzo è stato trovato nella sua abitazione in possesso di quasi 300 grammi di marijuana. Durante l’ispezione in casa dell’albanese sono state rinvenute bilance di precisione, materiale per il confezionamento e oltre 1500 euro provento dello spaccio, tutto sottoposto a sequestro.

Ulteriori controlli nel territorio di Marina di Ragusa hanno rilevato l’attività gestita da un uomo di 36 anni, nella sua abitazione sono state sequestrati quasi 100 grammi di marijuana e hashish. L’uomo in questo caso è stato denunciato in stato di libertà. A Ispica, invece, una brillante operazione di contrasto è stata portata a termine dagli agenti del Commissariato di Modica che hanno arrestato per spaccio di eroina una coppia di pluripregiudicati,  Maria Barrera, modicana,  e Ghobtane Othmane detto “Samir” , tunisino. Grazie alle telecamere celate in casa dei due soggetti gli agenti hanno scoperto i movimenti di Samir che vendeva l’eroina ai suoi clienti.

Gli agenti della polizia che hanno condotto l’operazione, oltre a questi arresti, hanno effettuato in tutta la provincia più di 15 perquisizioni e hanno controllato oltre 80 soggetti.                                                                                               

Articoli Consigliati

Top