Ti trovi qui
Home > Attualità > A Sanremo si premia la nostalgia e la gara passa in sordina

A Sanremo si premia la nostalgia e la gara passa in sordina

IMPERIA

Sanremo. Ieri la serata delle cover, della nostalgia, della buona musica, quella di un tempo… quella cui siamo abituati e che è sempre più difficile trovare, forse a causa della penuria degli autori – veri registi del destino delle canzoni – e di giovani “buttati” in video tra talent e vari e comparsate in tv.

E in tema di nostalgia, la Rai invita la nipote e la figlia di vecchie glorie del cinema… e neanche italiano, ma d’Oltralpe!

Stiamo parlando della nipote di Jean Paul Belmondo, Annabelle Belmondo, e di Anouchka Delon, figlia del bel papà

Le due giovani hanno lasciato per qualche ora teatro e set pubblicitari per portare un tocco glamour al festival di Sanremo.

Ventotto anni, Annabelle Belmondo, figlia della secondogenita di Jean Paul, fa la modella e arriva via Parigi dall’Australia dove è stata protagonista di una campagna pubblicitaria. Non ha mai visto Sanremo perché è nata e cresciuta negli Stati Uniti e oggi vive a Parigi. Ma è entusiasta e assicura:«Ho studiato prima di venire qui. I conduttori? Abbiamo incontrato Carlo Conti, ha un volto simpatico». E su Maria De Filippi? ha risposto: «E’ di Pavia, vero?», interviene la Delon. «Visto che siamo preparate?».

Insomma, le due bellissime francesi, conoscono poco l’Italia, ancor meno il Festival di Sanremo, e con grande coerenza, hanno parlato poco… ma chissà quanto sono state pagate!

Intanto la gara riprenderà stasera, senza infamia e senza lode. Con canzoni che lasciano un po’ d’amaro in bocca. L’unica siciliana in gara, Giusy Ferreri, è stata recuperata dunque non è a rischio eliminazione.

Buon Sanremo a tutti!

10 febbraio 2017

 

 

Articoli Consigliati

Top