Ti trovi qui
Home > Apertura > Ragusa, ascia e pistole in casa: arrestato pluripregiudicato

Ragusa, ascia e pistole in casa: arrestato pluripregiudicato

RAGUSA

 

Vittoria. Nascondeva in casa le armi: pistole, fucili e persino un’ascia. E’ finito in manette Roberto Di Paola, di 46 anni, con l’accusa di detenzione illegale di armi ed è stato denunciato il figlio, D.P.L. di 23 anni, per il porto di un’ascia.

Ieri gli uomini del commissariato di Vittoria insieme alla squadra Cinofili di Catania, hanno perquisito l’abitazione della famiglia di Paola e dell’azienda gestita dal padre. Pochi giorni addietro, nel corso di attività investigative, era emerso il sospetto sul possesso di armi in casa Di Paola.

Roberto Di Paola, soggetto noto alla polizia, era stato già arrestato in precedenza con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, traffico di sostanze stupefacenti, rissa e porto abusivo di armi. Durante il controllo è emersa la presenza di un’ascia  che il figlio un’affilatissima ascia sotto il sedile dell’auto e per questo è stato denunciato.

La perquisizione è durata alcune ore poiché Di Paola, nonostante l’esplicita richiesta da parte degli investigatori di consegnare armi e munizioni, affermava di non possedere nulla. Dopo un paio di ore, stante la complessità dei luoghi e l’ampiezza dei locali dell’azienda, il cane poliziotto “Andy” ha scovato all’interno di un pozzetto in cemento la pistola. L’arma, perfettamente funzionante, era pronta a fare fuoco. Considerati i gravi pregiudizi penali, l’accusato è stato associato alla casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

9 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top