Ti trovi qui
Home > Cronaca > Catania: medico aggredito al Garibaldi

Catania: medico aggredito al Garibaldi

CATANIA

Ancora un’aggressione a un medico. Questa volta all’ospedale Garibaldi centro di Catania. I fatti: sono  passate da poco le 18 di oggi quando al pronto soccorso il medico lavora su due codici contrassegnati con il colore giallo. Poco dopo si aprono le porte dell’ambulatorio, entra un uomo chiedendo notizie della madre anziana. Il medico risponde che dopo qualche attimo avrebbe fornito tutte le indicazioni del caso ma riceve una telefonata e non fa neppure in tempo a rispondere che l’uomo, a quanto pare spazientito per i tempi di attesa lunghi, avrebbe colpito con dei pugni il medico. Fortunatamente due infermieri di rientro da un servizio in ambulanza vedono la scena in ambulatorio e riescono ad allontanare quell’uomo. Sono momenti di tensione. Subito viene sottoposto a una tac. È dolorante, impaurito ma sembra non avere riportato traumi gravi. È intervenuta la polizia.

«Siamo arrivati a 53 aggressioni negli ultimi 5 anni negli ospedali siciliani» dichiara  Calogero Coniglio, segretario territoriale della provincia di Catania e coordinatore nazionale Federazione Sindacati Indipendenti aderente alla Confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei, il quale aggiunge: «Attendiamo e solleciteremo affinché i due Ministri della Salute e dell’Interno, rispondano urgentemente alle interrogazioni parlamentari presentate al Senato dai senatori Scavone e Compagnoni sulle gravi carenze strutturali della Sicilia, di posti letto e della carenza di personale».

9 febbraio 2017

 

Articoli Consigliati

Top