Ti trovi qui
Home > Cronaca > Trapani: torna l’allarme punteruolo rosso per le palme dello Zingaro

Trapani: torna l’allarme punteruolo rosso per le palme dello Zingaro

TRAPANI

E’ ancora allarme punteruolo rosso in Sicilia, questa volta a rischio moltissime palme nane della Riserva dello Zingaro, colpite da un probabile parassita infestante. Problema che è stato posto all’attenzione dell’Ente gestore della Riserva naturale dello Zingaro, del dirigente generale del dipartimento dello Sviluppo rurale, l’ingegnere Dorotea Di Trapani; e l’assessorato Ambiente e Agricoltura.

Da qualche anno a questa parte, le palme sono vittime di una vera e propria ecatombe. E dire che prima dell’avvento del punteruolo rosso, le palme ponevano la Sicilia, nel settore vivaistico, in testa alla classifica nazionale, con un fatturato annuo di circa 100 milioni di euro.

«Il danno economico stimato dai vivaisti – afferma Valentina Palmeri del Movimento 5 Stelle nel Trapanese – ammontava già nel 2009 a circa 12 milioni di euro, sia per la mancata vendita che per le enormi spese sostenute nel vano tentativo di contrastare le infestazioni con miscele di prodotti fitosanitari».
Nel caso del punteruolo e di tante altre specie, sarebbe stato importante bloccare l’ingresso o l’importazione di specie o di materiali rischiosi per la biodiversità naturale e agricola nella nostra Regione, appellandoci a tempo debito al principio di precauzione.

7 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top