Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Troppo Foggia per il Messina, allo Zaccheria è monologo rossonero (3-0)

Troppo Foggia per il Messina, allo Zaccheria è monologo rossonero (3-0)

La trasferta di Foggia era un ostacolo alto per il Messina, che dopo la sorprendente vittoria contro la Juve Stabia, esce ko dallo Zaccheria, al termine di un match con poca storia e che ha visto i satanelli imporsi per 3-0.

Il Messina di Lucarelli, privo di Pozzebon, si schiera con il 4-3-1-2, in campo dal primo Anastasi e Milinkovic, rimpianto degli stessi rossoneri, che sono stati vicinissimi al serbo nel mercato di riparazione.

Il primo pericolo per i siciliani arriva al nono. Il mancino di Chiricò da fuori area impegna i guantoni di Berardi.

La spinta del Foggia si fa sempre più costante e la squadra di Stroppa col passare dei minuti si fa sempre più minacciosa. Al 23’ è Mazzeo a battere a rete su traversone del terzino Rubin, mentre il fantasista spagnolo Maza ci prova con una cocnlusione a fil di palo due minuti più tardi.

Il Messina prova ad offendere al 40esimo. Uno svarione di Coletti lancia Milinkovic sulla fascia, il numero 10 serve Anastasi che in area calcia bene ma trova un super Guarna.

Nella ripresa il Messina sembra in grado di poter impensierire i foggiani. L’ex rossazzurro Da Silva approfitta della sponda di Anastasi e lascia partire il tiro, solo esterno della rete. Il Foggia esce dal guscio e al 7’ della ripresa va vicino al vantaggio. Proprio Coletti schiaccia dopo un cross dalla destra e centra il montante alto. Pochi minuti più tardi, il traversone arriva dalla sinistra e stavolta il gol arriva. E’ il solito Mazzeo con un gran movimento a eludere l’interevnto della difesa e depositare in rete il gol dell’1-0.

Il gol taglia le gambe al Messina. 120 secondi più tardi infatti i satanelli raddoppiano. Stavolta Mazzeo è uomo assist, servizio per Deli che trafigge Berardi e firma il 2-0.

Lucarelli si gioca le carte Mancini e Madonia per riacciuffare il match. Il numero 11 ci prova al minuto 72 ma si vede ribattere la conclusione, al contrario il Foggia si rende temibile ogni volta che si porta nell’area ospite. A poco più di 10 dalla fine Deli semina il panico e mette dentro, Palumbo anticipa tutti ma spedisce il pallone nella sua porta. E’ il gol del definitivo 3-0.

Il Messina rimane a 24 punti e si proietta già alla prossima importante gara contro il Catanzaro del prossimo 11 febbraio.

4 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top