Ti trovi qui
Home > Apertura > Palermo: sequestrati beni per 150 mila euro a un pregiudicato

Palermo: sequestrati beni per 150 mila euro a un pregiudicato

PALERMO

La polizia ha effettuato un sequestro patrimoniale per un valore di circa 150.000 euro nei confronti del palermitano Dario Borgia di 38 anni. Il giovane annovera precedenti penali per furto, rapina, oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale, rissa e sequestro di persona. Il primo arresto dell’uomo risale al novembre del 2012 per reato di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di rapine. Il gruppo di otto persone e cui Borgia apparteneva ha operato dal 2009 al 2010 ed era solito riunirsi in una sede dove venivano organizzati i colpi e suddivisi gli introiti e in cui venivano custodite armi e attrezzi di scasso.

Il secondo arresto di Borgia è dell’aprile 2015, perché resosi responsabile, del reato di tentata rapina aggravata in concorso, insieme ad altri tre soggetti palermitani, ai danni di una agenzia della Banca Nazionale del Lavoro di Lumezzane in Lombardia.

L’indagine patrimoniale nei confronti dell’uomo, ha permesso di individuare e successivamente sequestrare un appartamento a Bagheria del valore stimato di circa 150.000,00 euro. Ulteriori accertamenti hanno dimostrato, infatti, come sia Dario Borgia che la moglie, intestataria dell’immobile, non erano in possesso di entrate sufficienti per l’acquisto della casa, tanto da far supporre l’utilizzo da parte dei coniugi dei proventi di attività criminali, a causa di ciò l’appartamento è stato posto sotto sequestro.

Articoli Consigliati

Top