Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sabbia nera a San Leone: i risultati dell’Arpa

Sabbia nera a San Leone: i risultati dell’Arpa

AGRIGENTO

È passata qualche settimana da quando l’associazione agrigentina “Mareamico” aveva pubblicamente denunciato la presenza di sabbia nera nella storica spiaggia dell’Aster di San Leone. Dopo quella denuncia l’Arpa ha analizzato quei campioni.  E adesso è la stessa associazione a pubblicare quei risultati sulla propria pagina social: «Dopo qualche giorno l’Arpa ha divulgato i risultati: le sabbie sono diventate nere per colpa di un’elevata concentrazione di carbonio organico, chiamato Toc (total organic carbon), indice della presenza di contaminanti organici – scrive attraverso i social l’associazione Mareamico -. Secondo l’Agenzia per l’Ambiente, l’elevata presenza di questa sostanza è causata dal frequente sversamento delle fogne in quei luoghi, ovviamente ricche di materiale organico. Questo è un ulteriore motivo per chiedere, ancora una volta all’ente gestore, di far sparire dalla spiaggia di San Leone tutte le infrastrutture fognarie presenti, che sono causa d’inquinamento e possono causare gravi problemi sanitari».
«Qualche settimana fa avevamo rilevato la presenza di un gran quantitativo di sabbia nera nella spiaggia dell’aster a san leone. Spiaggia purtroppo resa famosa dal frequente scoppio delle fognature allorquando piove, per colpa del gran numero di by-pass presenti tra le condotte fognarie e le acque bianche. Mareamico aveva associato subito la presenza delle sabbie nere con il frequente scoppio delle fognature e la presenza in zona del “vallone donna Cristina”, ma per prudenza aveva chiesto all’Arpa di effettuare i prelievi e scoprire la verità» – scrivono ancora dall’associazione -.
Per Claudio Lombardo, responsabile provinciale Mareamico, un risultato importante che finirà tra i documenti che l’associazione sta già raccogliendo: «Ora abbiamo un dato in più – commenta -. Abbiamo la prova: è quella la causa di inquinamento della zona. Porteremo le carte in Procura».

01 febbraio 2017

Articoli Consigliati

Top