Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Si chiude il mercato: A Catania dentro Pozzebon e fuori Calil, zero acquisti per il Palermo

Si chiude il mercato: A Catania dentro Pozzebon e fuori Calil, zero acquisti per il Palermo

Si chiude dopo ore frenetiche di trattative la finestra invernale dei trasferimenti. Tante le ufficialità emerse nell’ultima giornata valida del mercato.

A cominciare dalla Serie A e dal Palermo. I rosanero hanno salutato Quaison, trasferitosi a titolo definitivo in Bundesliga al Mainz e sta meditando sull’ingaggio del centrocampista Marco Crimi, calciatore 26enne di origini messinesi e attualmente in forza al Carpi, ma la trattativa principale sembrava quella legata al fantasista del Genoa Ninkovic. Nelle ultimissime ore sul trequartista del Grifone però ci sono stati degli intoppi, complice anche l’inserimento del Crotone, e alla fine il ragazzo è rimasto alla corte di Juric. Sfumano definitivamente Biabiany e Ibarbo, mentre sono ufficiali i prestiti di Bentivegna all’Ascoli e il giovane portiere Alastra al Benevento.

Dalla serie A al campionato cadetto col Trapani che dopo il rinforzo Manconi dal Novara punta a formalizzare alcune operazioni in uscita. Casasola-Catania è un affare che non si è concretizzato, con i granata che già ieri hanno accolto Cason . In attacco Citro resta, rifiutate le lusinghe dell’Entella.

A Catania sono state ore frenetiche sia in entrata che uscita. Pozzebon è ufficialmente il nuovo attaccante del club rossazzurro, l’affare è stato formalizzato in via ufficiale dopo l’ok di Anastasi e Da Silva, entrambi ceduti a titolo temporaneo fino al termine della stagione. Si scioglie il nodo Calil, col brasiliano che si trasferisce a Livorno con la formula del prestito solo ad un’ora dal gong.

Capitolo difensore, Lo Monaco ha provato un timido assalto per Milanovic ma il ragazzo non è mai stato convinto dall’ipotesi di scendere in Lega Pro. La vicenda Lodi si è protratta fino alle ultime battute, ma il fantasista napoletano non è riuscito a svincolarsi.

Anche le altre squadre di Lega Pro sembrano attive su diversi fronti: a Messina la nuova cordata ha promesso validi ricambi ai partenti. Il dopo Pozzebon si chiama Sanseverino del Pisa, centravanti ex Palermo. Il trentatreenne Nardini è un nuovo giocatore della Pro Vercelli (ufficiale). Intanto Gianluca Musacci si accorda col Taranto. In cambio i pugliesi hanno proposto ai giallorossi il centrocampista Fabrizio Lo Sicco.

A Siracusa intanto ufficializzano Persano dal Lecce. Sottil saluta Talamo, che ha accettato la Cremonese e vede sfumare nelle battute finali Davide Moi, difensore già in passato ha vestito la maglia degli aretusei, che ha firmato con la Vibonese.

Per quanto riguarda l’Akragas, lo smantellamento dei pezzi pregiati in seguito alla crisi economica ha portato alla cessione di Carrotta oltre a Zanini e Gomez (acquistati dal Catanzaro) mentre in entrata, oltre a Bramati, centrale di centrocampo anno ’93, arrivano Francesco Mileto sempre dalla formazione peloritana e l’ex Spezia Simone Tardo.

31 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top