Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania-Reggina, sala stampa: fra dichiarazioni di intenti e mercato

Catania-Reggina, sala stampa: fra dichiarazioni di intenti e mercato

Diversi i protagonisti in sala stampa nel post partita. Da Rigoli a Marchese, da Tavares a Russotto autori dei gol della partita.

Rigoli: «Abbiamo fatto un buon primo tempo, al Massimino abbiamo fatto sempre delle buone prestazioni. Oggi abbiamo trovato il gol subito, poi ci siamo allungati. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo, il gol secondo me si poteva evitare anche se c’era l’attenuante del campo. I ragazzi hanno fatto partita di grande spessore e sacrificio».

«Dobbiamo ringraziare i giocatori che c’erano prima, Tavares ha caratteristiche che non avevamo, alla fine era stanco, avevo il cambio con Barisic ma c’è stato l’infortunio di Baldanzeddu. Un po’ tutti hanno fatto una buona partita. Nel secondo tempo abbiamo mollato troppi metri, abbiamo dato pure peso al punto preso a Fondi superandoli in classifica. La Reggina ha fatto una buona partita, chi affronta le grandi dà qualcosa in più. Baldanzeddu ha preso una buca, il Massimino così non l’ho mai visto».

«Abbiamo dei giocatori utili in diversi sistemi di gioco, abbiamo le qualità per migliorare, Marchese non solo il gol ma sta dando il massimo come tutti. I nuovi si sono inseriti nel gruppo. Siamo andati bene sulla gestione, abbiamo concesso il gol, poi la partita poteva riaprirsi ma l’esperienza di Biagianti, Marchese si è vista, è un valore aggiunto. Non c’è una staffetta tra Russotto e Di Grazia, possono giocare assieme, non è una situazione definitiva. Se porti avanti 5-6 uomini rischi di concedere qualcosa, oggi la Reggina mi è sembrata più forte dell’andata. Siamo una buona squadra, ce la possiamo giocare alla pari con tutti. Abbiamo l’obbligo di fare qualcosa in più perchè abbiamo i mezzi per poterlo fare. Mazzarani aveva speso tanto, volevo dare più equilibrio».

Marchese: «Segnare è stata un’emozione grandissima. Sono felice, è stata una vittoria sofferta. Ho baciato la maglia, l’amore per il Catania non è mai finito, durerà per sempre. Dedico il gol alla mia famiglia, a tutte le persone che mi sono state vicine nei momenti difficili e a tutta la gente di Catania».

Tavares: «Sono soddisfatto per la vittoria, che la squadra voleva a tutti i costi. Il gol per l’attaccante è importante, la prestazione però è frutto di altre cose, anche del fatto di essere arrivato in una squadra importante. Pozzebon? Qualsiasi giocatore arrivi, sarà sempre il benvenuto».

Russotto: «Non ho mai chiesto alla società di essere ceduto, è normale che le altre squadre chiedano informazioni, ma nessuno mi ha mai contattato per comunicarmi che sono sul mercato».

Articoli Consigliati

Top