Ti trovi qui
Home > Cronaca > Shoah: a Palermo un “museo della memoria” in un vagone ferroviario

Shoah: a Palermo un “museo della memoria” in un vagone ferroviario

PALERMO

Un museo che racconterà gli orrori del nazismo sarà realizzato a Palermo in un carro ferroviario simile a quelli con cui la Germania di Hitler deportava migliaia di persone al giorno verso i campi di sterminio. «Il vagone della memoria sarà sistemato nell’ex deposito delle locomotive a Sant’Erasmo», ha spiegato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, con l’autore del progetto, il giornalista Leone Zingales, del quale stamane è stata inaugurata a Palazzo delle Aquile una mostra nel quadro dell’iniziative previste dal Comune per la Giornata della Memoria.

L’esposizione “Immagini dai lager. Per non dimenticare”, rimarrà aperta fino a lunedì. Il percorso espositivo comprende 18 maxi-fotografie scattate da Zingales nei campi di concentramento di Auschwitz, Buchenwald e Dachau. «I numeri della tragedia – sottolinea il giornalista – sono eloquenti: oltre 6 milioni di ebrei trucidati nei lager o negli omicidi di massa compiuti dai nazisti, dai loro alleati e dai cosiddetti collaborazionisti. Oltre 300 mila nomadi di etnia Jenisch, Rom e Sinti uccisi nei campi di concentramento ma la cifra potrebbe essere superiore, e alcune fonti storiche parlano di quasi 700 mila vittime».

27 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top