Ti trovi qui
Home > Attualità > L’Iran è tra le nuove mete di pellegrinaggi, dopo Roma

L’Iran è tra le nuove mete di pellegrinaggi, dopo Roma

IRAN

Le mete storiche dei pellegrinaggi sono in crisi. La paura del terrorismo e la crisi economica tra i fattori del calo di fedeli. La Terra Santa, diventata più ‘piccola’ senza le tappe in Siria ed Egitto, lo scorso anno ha visto un calo del 30% delle prenotazioni. Anche Lourdes, per ragioni legate alla paura dopo gli attacchi terroristici in Francia, ha visto un calo del 10%; Fatima – per la quale si conta in un rilancio questo 2017 per il centenario delle apparizioni della Madonna e la visita del Papa – ha perso il 30% del flusso di pellegrini. A dare una istantanea della situazione dei pellegrinaggi, che stanno cambiando forma e mete, è l’ad dell’Opera Romana Pellegrinaggi, mons. Liberio Andreatta.
A sorpresa spuntano itinerari della fede nuovi, come l’Iran, l’antica Persia.
«Vanno molto bene anche i pellegrinaggi in Italia – riferisce Andreatta – cresciuti del 20%. In Italia abbiamo un accordo con il Fai perché valorizziamo alcuni luoghi naturali dal punto di vista pastorale». Bene anche Roma.

25 gennaio 2017

 

Articoli Consigliati

Top