Ti trovi qui
Home > Apertura > Linguaglossa, avviso tardivo dello stop viabilità

Linguaglossa, avviso tardivo dello stop viabilità

CATANIA

Dopo il maltempo del fine settimana gli impianti sciistici di Piano Provenzana e Rifugio Sapienza sono tornati in piena attività. Il blocco della viabilità, imposto dall’emergenza freddo dei giorni scorsi, ha provocato non pochi disagi ad operatori commerciali e turistici. La situazione però è tornata presto alla normalità. Un aspetto che è stato al centro di una riunione convocata nel pomeriggio di ieri dal Sindaco metropolitano, Enzo Bianco, con l’intento di rimuovere tutte le criticità ed assicurare la normale viabilità delle strade montane. All’incontro hanno preso parte anche l’amministratore unico di Pubbliservizi, Salvatore Muscarà, il Ragioniere generale della Città metropolitana Francesco Schillirò, il direttore dei servizi di Protezione civile e Polizia metropolitana Salvatore Raciti, il Direttore tecnico di Pubbliservizi, Salvatore Branchina.

Anche a Linguaglossa è stato vissuto lo stop della viabilità montana. L’avviso agli esercenti e agli altri operatori del settore è stato però comunicato tardivamente, provocando scompensi nella gestione economica della giornata di lavoro. Un passaggio facilmente evitabile se solo si fosse provveduto a dare tempestiva comunicazione del mancato accesso alle stazioni turistiche di alta quota.

A Etna Sud, per altro verso, anche una banale criticità come il mancato spazzamento della neve diventa un serio problema. La neve che oggi invadeva il piazzale antistante il Rifugio Sapienza è stata rimossa solo grazie all’azione dei mezzi di Funivia dell’Etna, un servizio che per competenza spetta alla società partecipata Pubbliservizi. L’ingresso dei piazzali per i parcheggi era ostruito dalla neve, fatto che ha mandato su tutte le furie gli operatori commerciali.

25 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top