Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Calciomercato: a Catania si medita lo scambio Russotto-Letizia, il Palermo saluta Quaison

Calciomercato: a Catania si medita lo scambio Russotto-Letizia, il Palermo saluta Quaison

Una settimana e poi del mercato non se ne sentirà parlare per qualche mese. La finestra invernale dei trasferimenti conosce in questi giorni il suo momento più frenetico e le trattative di mercato iniziano ad accelerare.

A cominciare dal Catania, l’ultima a scendere in campo nel weekend ormai alle spalle e nel quale è emerso che il centravanti di peso tanto desiderato da Rigoli serve e dovrà arrivare. Presto per bocciare Tavares, intanto la trattativa in stato avanzato di Russotto al Foggia potrebbe portare ad un nuovo nome lì davanti. I satanelli stanno infatti pensando di proporre al club rossazzurro uno scambio con il classe 87′ Antonio Letizia, attaccante che non trova spazio nell’undici di Stroppa. Viste le complicazioni nell’arrivare a Perez, il profilo di Letizia è sotto osservazione da Lo Monaco. Il Catania saluta intanto Giuseppe Russo, che ha ufficialmente risolto il suo contratto con il club etneo e concluso la sua esperienza in maglia rossazzurra.

Ciò che invece andrà osservato in casa Palermo prima di effettuare nuove operazioni di mercato è la questione allenatore. Il nome scelto dal ds Salerno è quello di Diego Lopez, ma per l’ex Cagliari e Blgona il compito che gli verrà affidato (è in corso adesso la riunione con il patron Zamparini) sarà incentrato più sull’evitare figuracce in campo e onorare il campionato da qui alla fine, visto l’abisso dalla zona salvezza. In uscita ci sono comunque Hiljemark (per il quale resta da sciogleire il nodo destinazione) e Quaison, con la Samp che spinge per averlo in prestito con obbligo di riscatto. Torna invece il giovane La gumina, probabilmente in vista già del prossimo anno.

Ci spostiamo a Messina e la situazione sembra non conoscere risolizioni in tempi brevi per quanto riguarda la società, figuriamoci il mercato. Il nuovo socio Massone non è ben voluto dalla piazza, e intanto dal Cda di ieri è emerso che gli imprenditori siciliani Gallina e Ruvolo potrebbero tornare in corsa e sostenere economicamente il club peloritano. Il mercato in entrata è bloccato, ma la vicina cessione del gioiello Pozzebon al Matera potrebbe portare risvolti in tal senso.

Capitolo Akragas, il Consiglio d’amministrazione della società agrigentina ha comunicato all’ad Tirri il via libera alla riduzione del budget per completare il campionato di Lga Pro in corso. Tutti in vendita dunque, presa di posizione che sa di arresa e addio alla categoria.

25 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top