Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Si salvi chi può a Messina, comunicato dei tifosi contro Massone e Stracuzzi: «Andate via!»

Si salvi chi può a Messina, comunicato dei tifosi contro Massone e Stracuzzi: «Andate via!»

MESSINA

Da qualche mese a tener banco a Messina c’è la questione societaria. Il vendo/non vendo di Stracuzzi & Co. si è susseguito per settimane e ha conosciuto una svolta soltanto lo scorso 11 gennaio, quando Stracuzzi in conferenza stampa ha annunciato l’entrata del gruppo imprenditoriale romano nell’organigramma societario del club.

Garante della cordata laziale è l’avvocato Angelo Massone, ex patron del Rapid Bucarest e con alle spalle alcuni fallimenti con squadre internazionali e altre squadre della Romania, non il migliore biglietto da visita per i sostenitori di fede giallorossa.

Stracuzzi non ha dubbi e ha espresso fiducia incondizionata, gli stessi tifosi però sono di ben altro avviso e attraverso un comunicato “condito” da striscioni fuori il Franco Scoglio, hanno manifestato apertamente il loro dissenso:

«I gruppi organizzati della curva sud, a seguito della situazione disperata in cui versa il Messina, chiedono agli attuali soci, che gli stessi cedano a costo zero la totalità delle quote societarie» Una richiesta, a firma Curva Sud, che fa clamore e apre nuovi scenari.

La situazione di confusione in seno alla società peloritana inizia ad irritare e non poco i sostenitori giallorossi. In campionato i risultati stentano e ad incidere sulle prestazioni a singhiozzo degli uomini di Lucarelli è indubbio che pesi anche la questione soci.

La curva del Messina ha già fatto capire che la pazienza ha già raggiunto il limite. Intanto, il presidente Stracuzzi, da noi contattato, ha fatto sapere che nella giornata di domani uscirà un comunicato ufficiale del club, in risposta a quanto manifestato dai tifosi.

Questa la nota della curva messinese:

«I gruppi organizzati della curva sud, a seguito della situazione disperata in cui versa l’ ACR Messina, chiedono agli attuali soci, che gli stessi cedano incondizionatamente ed a costo zero la totalità delle quote societarie.
È in atto la costituzione di un comitato spontaneo formato dai rappresentanti dei gruppi della sud che, avute le quote, si renderà parte diligente per cercare di trovare figure disposte a sostenere la società e consentire quantomeno il traghettamento fino a fine stagione cercando di salvare il salvabile per poi cercare di programmare.
La mancanza assoluta di prospettiva, la manifesta incapacità gestionale, l’inconsistenza economica e le continue prese in giro dell’attuale proprietà rendono improcrastinabile questa cessione a costo zero.
È palese che la dirigenza tutta per le scellerate scelte gestionali è invisa alla città nella sua interezza, sia la componente sportiva, sia imprenditoriale che politica. Nessuno è disponibile a dare più credito a questo gruppo. Nessuno fino a quando ci sarà questa gente vorrà investire un solo euro sulla nostra squadra, tranne improponibili soggetti (vedi Massone) dal passato torbido che farebbero i loro interessi personali.
Rendiamo merito al lavoro fatto lo scorso anno ma adesso andate via e lasciate la nostra squadra a costo zero.
Se le nostre richieste non verranno ascoltate procederemo a boicottare ogni iniziativa della attuale proprietà disertando, a malincuore, in primis lo stadio e ponendo in essere le iniziative che riterremo opportune.

Andate via e liberate il Messina!» 

23 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top