Ti trovi qui
Home > Cronaca > Esondazioni di torrenti e fango: la Sicilia in ginocchio – FOTOGALLERY

Esondazioni di torrenti e fango: la Sicilia in ginocchio – FOTOGALLERY

SICILIA

Le piogge delle ultime ore non hanno risparmiato nessuno. L’A19 letteralmente piena di fango. All’altezza di Sferracavallo, in direzione Catania, si fa fatica a circolare (vedi le foto).

A Enna, in seguito alle piogge abbondanti che si sono verificate durante la notte, intorno alle ore 4.30, è crollato un muro di contenimento in via della Resistenza (a Enna bassa). Il muro caduto è di tufo, con un fronte di circa 60/70 m, 5 m di altezza e 80 cm di spessore; è del Comune ed è crollato su un parcheggio vuoto.

La rete ferroviaria italiana segnala l’interruzione della linea Siracusa – Modica; ed ancora l’interruzione della linea ferroviaria Salemi-Castelvetrano.

Alle 5 del mattino, segnalava che era sospeso il traffico ferroviario tra Lercara bassa e Castronovo di Sicilia (linea Palermo-Agrigento), in seguiti all’allagamento dei binari dovuto alle intense piogge che hanno interessato la zona. Per questa ragione è stato attivato il servizio sostitutivo con autobus fra Agrigento, Roccapalumba e Palermo. Ma nell’arco della giornata, grazie all’intervento dei tecnici di RFI per ripristinare la piena potenzialità dell’infrastruttura ferroviaria, si ritiene si possa ripristinare il servizio.

A Siracusa, nonostante l’allerta meteo si sia contenuta (dall’arancione di ieri, si è passati al giallo), si segnala l’esondazione del fiume Anapo: e dei suoi affluenti ci sono diverse contrade allagate: Orecchio di Lepre, Benalì, Spinagallo, Tivoli e Cifalino. Per questa ragione, sono diverse le abitazioni  isolate al momento.
Il sindaco di Noto (SR), Corrado Bonfanti, riferisce che è esondato il fiume Tellaro provocando allagamenti nella Piana di Pachino nel territorio di Noto e nella zona San Paolo dove è presente una struttura che ospita disabili mentali. Al momento non piove, situazione sotto controllo.

Sulla circonvallazione di Catania, è intervenuta la Polizia municipale a causa di svariate buche prodotte dal maltempo.
Due tratti della strada statale 194 sono stati chiusi in provincia di Catania a causa di movimenti franosi e presenza di detriti sulla carreggiata. L’Anas ha chiuso al traffico due tratti compresi tra il chilometro 54 e il chilometro 61 e tra il 69 e l’84, tra le località di Monterosso Almo e Vizzini.
Il comune di Bronte (CT): segnala che alle 3,00 di questa notte è esondato il fiume Simeto nella zona Ponte Pietre Rosse, allagando frutteti ricadenti   nelle c.de Barbaro- Pietre Rosse – Marotta- Saragoddio  e una stradella privata asfaltata. A circa 10 m dal ponte Pietre Rosse nell’alveo  c’è uno sperone di un salto in cls,  lato sinistro fiume, che è  stato danneggiato. Il Ponte Pietre Rosse collega la SP 94  con i terreni agricoli Feudo Spanò in territorio di Randazzo.

In aggiornamento

Articoli Consigliati

Top