Ti trovi qui
Home > Apertura > Sede Tribunale del Lavoro, inchiesta su reati edilizi: assolti i tre indagati

Sede Tribunale del Lavoro, inchiesta su reati edilizi: assolti i tre indagati

CATANIA

Assolti dal giudice i tre indagati nell’ambito dell’inchiesta sulla sede del Tribunale del Lavoro di Catania, in via Guaria della Carvana. Il pm aveva chiesto 18 mesi di reclusione per Carmelo Russo, Domenico Toscano e Corilli Giuseppe, ma il giudice si è pronunciato: «Il fatto non sussiste». Così i 3 imputati sono stati assolti poche ore fa.

Un indagine che si prolunga da molti anni, tortuosa e complessa. Truffa, falso e reati edilizi, tutti capi d’imputazione legati ai 3 indagati sulla scelta della nuova sede del Tribunale del Lavoro. Una sede presa in affitto e che costava la bellezza di 800mila euro l’anno. All’inizio si era pensato che la scelta di abbandonare il vecchio immobile per insediarsi in quello di via della Carvana, fosse stata una scelta strategica volta a favorire unicamente i proprietari dell’immobile: Russo e Toscano.

Ipotizzati i reati di violazione dei lavori, con il risultato di un immobile abusivo e false dichiarazioni da parte del progettista Corilli. Ma le indagini non hanno prodotto i risultati ipotizzati, così oggi gli indagati sono stati assolti in formula piena.

19 gennaio 2017

 

Articoli Consigliati

Top