Ti trovi qui
Home > Cronaca > Sicilia, l’inverno più rigido degli ultimi 20 anni: neve, ghiaccio e disagi

Sicilia, l’inverno più rigido degli ultimi 20 anni: neve, ghiaccio e disagi

La Sicilia resta nella morsa del gelo. Un freddo anomalo che provoca ancora disagi e col quale dovremo fare i conti fino a giovedì. La colonnina segnala basse temperature, comprese fra 2 e meno 1, a causa di un anticiclone di blocco proveniente dal Nord Europa. L’inverno più rigido degli ultimi vent’anni secondo i meteorologi e al quale non siamo abituati e che, con l’arrivo della neve anche a bassa quota, determina la chiusura di scuole e strade. Al freddo si aggiunge il maltempo, che si è abbattuto su numerose province dell’Isola con abbondanti precipitazioni che ci accompagneranno fino al weekend.

Sull’autostrada A19 Palermo-Catania, all’altezza dello svincolo di Enna, oggi il traffico è stato rallentato a causa della presenza di un consistente strato di neve. Mentre all’altezza di Tremonzelli gli agenti della polizia stradale sono intervenuti per bloccare un’auto che procedeva contromano. A Enna, così come in molti comuni delle Madonie le scuole resteranno chiuse anche domani. Interrotti  da sei giorni i collegamenti via mare fra Trapani e Pantelleria, con  la cancellazione dei voli aerei diretti a Palermo. A Ragusa oggi scuole chiuse, una decisione presa nel cuore della notte dal sindaco Piccitto. Circa 30 gli interventi della protezione civile nella giornata di oggi, a causa della presenza di neve e ghiaccio con  numerosi automobilisti rimasti bloccati. Situazione difficile anche nell’agrigentino dove Continua a nevicare. Nel tratto superiore della Strada provinciale 24-B, San Giovanni Gemini-Santo Stefano di Quisquina, sono caduti oltre 50 cm di neve. Nonostante le catene questo tratto è particolarmente difficile e pericoloso. La protezione civile continua a ricordare la dovuta prudenza ai cittadini.

18 gennaio 2017

 

Articoli Consigliati

Top