Ti trovi qui
Home > Calcio > Palermo: crisi in campo, debiti in bilancio, scenari rischiosi all’orizzonte

Palermo: crisi in campo, debiti in bilancio, scenari rischiosi all’orizzonte

La stagione nera del Palermo prosegue. I rosanero stanno lentamente scivolando verso un’amara retrocessione collezionando sconfitte, allenatori, dirigenti, e delusioni settimana dopo settimana. Le ultime notizie dicono dell’arrivo di un nuovo uomo mercato, Nicola Salerno e della conferma del tecnico Corini malgrado il poker subito contro il Sassuolo.

In tutto questo caos il presidente Zamparini, colui che viene accusato di aver causato il disastro, cerca di trovare delle contromisure che però non convincono tifosi e addetti ai lavori. Il continuare a cambiare uomini senza però rinforzare l’organico sul campo, quello che servirebbe di più in questo momento.

Ma dietro la delicata situazione sul campo c’è un altro aspetto preoccupante, ovvero la gestione economica del club. La società presenta infatti un buco di bilancio di 20 milioni di euro, un decreto ingiuntivo del Tas di 10 milioni ed un fido di 2 milioni e mezzo bloccato dalle banche. Tradotto, ciò significa che se non dovesse arrivare la famosa cessione della società entro breve tempo, gli scenari secondo il quotidiano “La Repubblica” potrebbero essere neri.

Non più di due giorni fa si sono registrate le parole del sindaco di Palermo Leoluca Orlando che aveva detto “basta” a questo trend riferendosi senza troppi giri di parole al patron friulano.

La possibilità non tanto remota è che fra qualche mese Zamparini potrebbe trovarsi di fronte ad un pericoloso bivio: fare un passo indietro nominando un altro presidente o consegnare la squadra nelle mani del sindaco, col serio rischio fallimento alle porte.

17 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top