Ti trovi qui
Home > Cronaca > Giovane accoltellata vicino le Ciminiere, arrestati due uomini

Giovane accoltellata vicino le Ciminiere, arrestati due uomini

Nella serata di ieri, intorno alle 20:15, è giunta una segnalazione sul 113 circa un accoltellamento in piazzale Asia, difronte al Centro fieristico le Ciminiere. L’equipaggio della volante della polizia, subito giunta sul posto, ha trovato una donna la quale ha affermato che poco prima due nordafricani, nel tentativo di rapinarla, avevano accoltellato la figlia accorsa, insieme al marito e al figlio, in suo aiuto.

Uno dei due uomini minacciandola con un coltello, le aveva chiesto del denaro e, al suo rifiuto, l’ha prima strattonata e poi l’ha colpita al volto con uno schiaffo. I familiari, notando ciò che stava accadendo, sono accorsi per dar manforte alla signora. La figlia ventenne è la prima giunta in difesa della madre, e subito la ragazza ha ricevuto una coltellata all’addome infertale da uno dei due nordafricani che si è immediatamente dato alla fuga insieme al suo compare.

Due addetti alla vigilanza del centro fieristico che avevano assistito al fatto, realizzato quanto accaduto, si sono posti all’inseguimento dei due malfattori, comunicando la direzione di fuga alla sala operativa del 113 fino al luogo in cui i due africani si sono rifugiati: un minimarket ubicato nei pressi del Corso dei Martiri della Libertà. Qui sono stati scovati dagli agenti giunti sul luogo, con l’ausilio fornito da militari dell’esercito dell’“Operazione Strade Sicure” che si trovava di lì in transito, i due tunisini Lkamel Salem (classe 1989) e Dhaou Rami (classe 1995) per concorso in tentata rapina aggravata e lesioni personali.

I due uomi ni sono stati perquisiti, indosso ad uno di essi, è stato trovato il coltello con cui era stata ferita la ragazza la quale ha fortunatamente riportato una lieve prognosi di 7 giorni. Entrambi i nordafricani, arrestati e condotti in Questura, sono stati rinchiusi nel carcere di piazza Lanza.

16 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top