Ti trovi qui
Home > Cronaca > Immigrati a Lampedusa: ancora un “problema”. Operatori di Frontex in visita ai Cie

Immigrati a Lampedusa: ancora un “problema”. Operatori di Frontex in visita ai Cie

AGRIGENTO

Lampedusa. Una delegazione del Garante Nazionale delle persone detenute e private della libertà personale ha iniziato oggi con la tappa a Lampedusa la visita ai Cie – Centri di accoglienza e agli Hotspot, per monitorare la situazione dal vivo. La delegazione è guidata da Mauro Palma, presidente, e Daniela de Robert, componente del Collegio del Garante.
Nel corso della visita all’hotspot, si legge in una nota, «sono state esaminate le condizioni materiali della struttura, le procedure di accoglienza e identificazione, le attività e i servizi forniti dall’Ente gestore».
«La delegazione – prosegue la nota – ha avuto un primo scambio con le forze di polizia e con gli operatori di Frontex rispetto ad alcune criticità rilevate durante le operazioni di primissima accoglienza cui ha assistito».
A Lampedusa tra l’altro la delegazione ha assistito a uno dei tre sbarchi di oggi, una tragica giornata, con la morte di tre persone per ipotermia. La delegazione ha avuto anche un incontro con il sindaco Giusi Nicolini e con il medico di Lampedusa, Pietro Bartolo, che ha guidato le prime operazioni di controllo sanitario sul molo.
La visita del Garante Nazionale proseguirà nei prossimi giorni con il monitoraggio delle altre strutture per migranti della Regione siciliana. Inoltre, la delegazione focalizzerà la propria attenzione sulle camere di sicurezza delle autorità di Pubblica Sicurezza e dei Carabinieri.

14 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top