Ti trovi qui
Home > Lega PRO > I neologismi di Lo Monaco: “acciaizzare” le pall…. e “rozzolaserpe”

I neologismi di Lo Monaco: “acciaizzare” le pall…. e “rozzolaserpe”

CATANIA

Tanti argomenti trattati nel corso della conferenza stampa di presentazione di Marchese. Il presidente Franco spiega ad esempio che tutte le attività della holding Finaria sono in crescita e che al momento la vendita della società rossazzurra non sarebbe più obbligatoria. Come sempre però, la parte del Leone la fa Lo Monaco che arriva a conferenza iniziata e si prende la scena, anche con alcuni neologismi. Si parla di mercato e della penalizzazione…

«Quella con Marchese – dice Lo Monaco – è una trattativa che per me è chiusa da tempo. E’ una scelta che ha fatto Giovanni, penso con grande raziocinio. Stiamo cercando di ripartire e di far tornare a respirare il calcio che conta. Tutto passa attraverso il piano di risanamento. La nostra difesa nemmeno varie squadre di B la possono mettere insieme. Sul mercato cercheremo di fare ciò che non abbiamo fatto in estate. Qualcuno partirà, qualcuno tentenna. Per Bastrini abbiamo l’accordo con la Cremonese. Lunedì si saprà ancora di più. Per quanto riguarda gli attaccnati per uno che esce, ne può entrare un altro. Ma non perché il Catania non possa permettersi altri acquisti: c’è una regola relativa agli over. Ad esempio, è usicto Piscitella ed è entrato Marchese. Ecco perché certe operazioni che sono concluse, faticano a concretizzarsi. La sanzione di 6 punti è definitiva, abbiamo fatto un tentativo, ma la decisione a quel punto doveva essere solo politica. Per l’iscrizione dell’anno prossimo, come stabilisce la Fifa, bisogna aver chiuso tutti gli obblighi economici e dimostare di non avere debiti con altre consociate. Le situazioni più difficili sono quelle per Rinaudo con lo Sporting e per Escalante e Peruzzi col Boca. Lodi? Ancora non ha fatto la risoluzione con l’Udinese. Di che parliamo?».

I NEOLOGISMI. Il clou arriva quando si analizzano le possibilità del Catania: «In difesa siamo messi benissimo, a centrocampo non abbiamo grandi necessità. Poi bisogna vedere se in attacco c’è qualche “rozzola serpe” che la mette dentro e possa dare la scossa decisiva. Bergamelli sa che c’è la proposta di rinnovo, so che da parte sua c’è la volontà di rinnovare, dunque per me non è un problema. Nei play off potremo far bene, se poi riusciremo ad “acciaizzare” le nostre palline…».

14 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top