Ti trovi qui
Home > Cronaca > Messina, Corte dei Conti: «Celerità nella liquidazione della società “Stretto di Messina”»

Messina, Corte dei Conti: «Celerità nella liquidazione della società “Stretto di Messina”»

MESSINA

Per la Società Stretto di Messina, concessionaria della progettazione e costruzione del Ponte, la Corte dei Conti ha chiesto «celerità nella liquidazione». L’iter per la chiusura era stato avviato nell’aprile del 2013 e «il termine annuale per la sua cessazione è da tempo scaduto», ha fatto osservare la magistratura contabile.

Inoltre, sulla delibera circa la «ridefinizione dei rapporti contrattuali della società Stretto di Messina», la Corte dei Conti ha sottolineato che «considerata l’assenza di attività rilevanti, è necessario ridimensionare i costi della società inclusi quelli degli organi sociali che la legge, originariamente, limitava implicitamente all’anno previsto per la liquidazione». I costi sono risultati di 2milioni per il solo 2015.

La questione della Stretto di Messina è diventata particolarmente complessa e delicata, a causa del contenzioso sorto con le parti private, per la richiesta riguardante le clausole di recesso favorevoli a queste ultime. Ma un decreto del 2012 aveva stabilito un indennizzo. Da parte sua, la Società ha fatto sorgere un ulteriore contenzioso per i 300 milioni spesi ed ora pretesi dallo Stato.

13 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top