Ti trovi qui
Home > Cronaca > Aule fredde al I.I. S. “Concetto Marchesi”: protestano genitori e figli

Aule fredde al I.I. S. “Concetto Marchesi”: protestano genitori e figli

CATANIA

Mascalucia. Studenti dell’istituto scolastico “Concetto Marchesi”,  in Via Case nuove 37, di nuovo al freddo. La situazione delle aule con gli studenti che per motivi contingenti (comprensibili), ieri in gran parte non sono entrati in classe, è un copione che si è ripetuto anche oggi ( ieri per chi ci legge), poiché, nonostante la riparazione degli impianti di riscaldamento effettuati martedì scorso, si sononuovamente guastati.

In altre parole, da due giorni gli allievi (ed anche il corpo docenti e non) lamentano il freddo, tanto che, la stessa direzione scolastica, questa mattina si è premurata a comunicare ai genitori di tutti gli alunni che, e se lo avessero ritenuto, potevano venire a riprendersi i propri figli. Quel che desta curiosità è come, un plesso di  non vetusta costruzione – tra l’altro senza la progettazione di una palestra – possa avere degli apparati di riscaldamento facilmente non funzionanti. E noi, questa mattina, siamo andati di persona a constatare la problematica, e dopo una lunga fila  – i genitori che si apprestavano a richiedere l’uscita anticipata  dei propri figli – abbiamo parlato con il collaboratore vicario il prof. Nicola Basile che ci ha confermato che già da domani (oggi per chi ci legge) gli apparati di riscaldamento dovrebbero esser nuovamente funzionanti. Quindi, colpa di questa insolita ondata di freddo, ma anche di impianti di riscaldamento forse da rivedere. «I ragazzi sono lasciati al freddo perché i termosifoni non funzionano – accusa una mamma – ma non è possibile che la ex Provincia, o chi per essa, non intervenga. Mi risulta che la scuola abbia subito segnalato il guasto, ma i ragazzi sono al freddo da due giorni e oggi nessuno è ancora intervenuto».

Mascalucia - Scuola - UltimaTV (1)

Le temperature «da ghiacciaia» sono state segnalate già da tempo, «Come succede ogni volta – spiega il Collaboratore Vicario Basile – appena c’è un guasto, un intoppo che non permette di riscaldare le aule, l’istituto lo segnala a chi di competenza».

E nel frattempo che le autorità competenti  – bontà loro – possano fornire indicazioni precise sui tempi di risoluzione definitiva dei problemi all’impianto, individuando le difficoltà di funzionamento dell’impianto di riscaldamento del plesso di via Case Nuove  – che pare al momento rimanere con le quattro frecce accese –  al primo batter di denti, ovvero, il tremar di freddo degli studenti dell’istituto scolastico “Concetto Marchesi”, noi ritorneremo a parlare della questione.

di Massimo Scuderi

Articoli Consigliati

Top