Ti trovi qui
Home > Cronaca > Arrestato ex presidente Coni Ragusa, Sasà Cintolo. Intascati 600.000 euro

Arrestato ex presidente Coni Ragusa, Sasà Cintolo. Intascati 600.000 euro

RAGUSA

È finito in manette l’ex presidente del Coni di Ragusa, Sasà Cintolo al termine di lunghe indagini della guardia di finanza, con l’accusa di gestione personalistica e privatistica dei contributi regionali del Coni e della scuola dello sport di Ragusa.

Secondo le indagini della Guardia di finanza iblea, tra i beni acquistati dall’ex dirigente, utilizzando i contributi erogati dalla regione al Coni e alla Scuola dello Sport di Ragusa, ci sarebbero un’auto, gasolio per il riscaldamento dell’abitazione privata e addirittura un’imbarcazione. Denunciato a piede libero anche l’ex segretario regionale e direttore della Scuola dello Sport di Ragusa, Silvio Piazza. L’accusa, per entrambi, è di peculato.

I fatti riguardano i contributi erogati dalla regione nel periodo compreso tra il 2006 e il 2012. È in corso l’esecuzione di un decreto di sequestro preventivo di tutti i cespiti monetari nella disponibilità degli indagati per valore complessivo di circa 600.000 euro. Il sistema si basava essenzialmente su una doppia richiesta di rimborso contributi: i rimborsi del Coni nazionale andavano a finire nel conto ufficiale, mentre i rimborsi regionali andavano a finire su un conto ombra attraverso il quale, secondo l’accusa, si metteva in atto una gestione privatistica e personalistica dei contributi, così come della stessa struttura.

di Luca Leonardi

12 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top