Ti trovi qui
Home > Cronaca > Ylenia, messinese data alle fiamme. Interrogato l’ex: «Non le avrei mai fatto questo»

Ylenia, messinese data alle fiamme. Interrogato l’ex: «Non le avrei mai fatto questo»

MESSINA

«L’indagato ha ancora una volta contestato l’esperibilità del fatto allo stesso». Questa è la prima dichiarazione di Salvatore Silvestro, legale di Alessio Mantineo, il 25enne accusato di tentato omicidio, all’uscita del carcere di Gazzi dopo l’udienza di convalida. Circa la decisione del giudice se confermare il fermo, si saprà più tardi.

Intanto, Silvestro ha riferito di aver trovato il giovane molto provato. Mantineo, ha detto al Gip: «Voglio bene a Ylenia e non le avrei mai fatto questo».

Il legale, inoltre, ha chiarito che su Alessio non sono stati riscontrati segni di colluttazione o ustioni, che eventualmente lo avrebbero raggiunto durante il compimento del folle gesto. L’avvocato Silvestro ha, però, ammesso, che il fascicolo è stato ulteriormente rinforzato di nuovi elementi raccolti dagli investigatori.

Tra questi potrebbe esserci la testimonianza della vicina di casa che per prima ha soccorso la 22enne. Pare che l’anziana donna avesse raccolto dalla ragazza sconvolta il primo racconto a caldo di quanto accaduto: le avrebbe detto che a darle fuoco era stato proprio l’ex compagno.

11 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top