Ti trovi qui
Home > Apertura > Nel Messinese scenari nordici, si indaga sulla morte del clochard – FOTOGALLERY

Nel Messinese scenari nordici, si indaga sulla morte del clochard – FOTOGALLERY

MESSINA

Strade imbiancate anche a Messina: la neve ha fatto la sua comparsa ieri pomeriggio intorno alle 17. Un paesaggio insolito durato tutta la serata, giusto il tempo per allietare grandi e piccini, diramare foto sui social e creare problemi di viabilità.

Il tratto di autostrada in direzione Palermo, fino a Villafranca, è rimasto chiuso per gli incolonnamenti dovuti a tamponamenti causati dall’asfalto gelato. Stamani ha ripreso a fioccare, prospettando fino a domani temperature prossime allo zero e nuovamente scenari nordici.

Abbondanti le nevicate oltre gli 800 metri, dai Monti Peloritani ai Nebrodi alle alture della Val d’Agrò, con conseguenti difficoltà nelle vie di collegamento.Già da ieri mattina la prima comparsa del fenomeno si era avuta alle Isole Eolie, dove per il forte vento, si è subito anche il fermo dei collegamenti marittimi.

In corso le indagini sulla morte del clochard balzata alle cronache nazionali perché causata dal freddo. La scoperta del cadavere è avvenuta giovedì pomeriggio, presso i locali abbandonati dell’ex Standa, vicino agli attracchi dei traghetti privati di Viale della Libertà: qui il 45enne romeno aveva trovato dimora. L’uomo era sofferente: pare da tempo fosse affetto da tubercolosi. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia, per chiarire cosa abbia determinato il decesso.

Per i senza tetto il Comune ha disposto l’ampliamento degli orari di apertura delle case di accoglienza.

7 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top