Ti trovi qui
Home > Cronaca > Addio a Tullio De Mauro, il grande linguista della storia d’Italia

Addio a Tullio De Mauro, il grande linguista della storia d’Italia

Tullio De Mauro, celebre linguista, docente universitario, ministro della Pubblica Istruzione e presidente della Fondazione Bellonci, che organizza il premio Strega, si è spento oggi a Roma, a darne notizia è  la stessa Fondazione.

Nato a Torre Annunziata il 31 marzo 1932, e laureatosi in Lettere classiche, ha insegnato nelle università di Napoli, Chieti, Salerno e Palermo città con cui aveva un legame molto forte. Infatti fu proprio nel capoluogo siciliano che il professor De Mauro perse suo fratello Mauro scomparso nel nulla, una tragedia probabilmente firmata dalla lupara bianca. Nel ’70 Tullio De Mauro lascio la cattedra all’Università di Palermo ma non interruppe mai il rapporto con l’isola, si recava spesso nella nostra terra di cui amava e stimava il dialetto.

Docente di Filosofia del linguaggio alla Sapienza di Roma, nel 1966 è stato tra i fondatori della Società di linguistica italiana, di cui è stato anche presidente. De Mauro oltre a essere professore è stato anche giornalista e politico, nominato prima presidente dell’Istituzione biblioteche e centri culturali di Roma e poi nel 2000 ministro della Pubblica Istruzione nel governo Amato. Nel 2001 è stato nominato dal Presidente della Repubblica Cavaliere di Gran Croce al Merito della Repubblica Italiana.

L’accademia nazionale dei Lincei nel 2006 gli ha attribuito il premio della Presidenza della Repubblica, per le sue intense e proficue attività di ricerca. Nel 2008 gli è stato conferito l’Honorary Doctorate dall’Università di Waseda (Tokyo). Autore di un’importante traduzione commentata del Cours de linguistique générale di F. de Saussure (1967), tra le sue opere più importanti vanno ricordati la Storia linguistica dell’Italia unita (1963) e Il grande dizionario italiano dell’uso.

De Mauro è stato uno studioso  e cultore della lingua italiana, un uomo dalla intelligenza vivace che con passione ha saputo trasmettere il suo immenso sapere, amando il suo lavoro di linguista così come l’insegnamento e la ricerca.

 

Articoli Consigliati

Top