Ti trovi qui
Home > Cronaca > Taormina, 28 anziani senza un tetto. Chiude la casa di riposo per carenze igieniche

Taormina, 28 anziani senza un tetto. Chiude la casa di riposo per carenze igieniche

MESSINA

Ventotto anziani senza un tetto e diciassette lavoratori a rischio. Queste sono le drammatiche cifre – dal punto di vista umano e occupazionale – relative al decreto di chiusura della Casa di riposo comunale Carlo Zuccaro di Taormina, firmato dall’Assessorato alla Famiglia della Regione Siciliana. A causare la drastica decisione, le gravi carenze di natura igienico-sanitaria e strutturali, riscontrate la scorsa primavera durante un’ispezione dell’Asp, cui si è provveduto secondo i termini stabiliti. Da qui la revoca di iscrizione all’Albo regionale dell’Associazione Sant’Alessio, cui era affidata la gestione dell’istituto di contrada Sant’Antonio.

A seguito della nota ricevuta dalla Regione, che intimava il ripristino delle condizioni dell’edificio, l’Associazione Sant’Alessio, a sua volta, per due volte ha inviato rispettive diffide al Comune di Taormina, affinché si provvedesse ai lavori di ristrutturazione.

A tutto ciò il sindaco Eligio Giardina ha replicato, rivendicando come si sia fatto quanto si è potuto rispetto alle risorse economiche disponibili. Ma ciò non è stato sufficiente, in considerazione della vetustà della struttura.

Nessun dubbio, invece, su quanto deciso a Palermo, con lo sgombero della Zuccaro stabilito entro cinque giorni, nei quali si dovrà dare una nuova sistemazione agli ospiti e con l’insorgenza del grave problema lavorativo degli operatori.

Articoli Consigliati

Top