Ti trovi qui
Home > Cronaca > Rapina in tabaccheria a Termini Imerese: due arresti

Rapina in tabaccheria a Termini Imerese: due arresti

PALERMO

Termini Imerese. In manette gli autori di una violenta rapina. Gli agenti della polizia di stato hanno arrestato in poche ore due palermitani, indicati come gli autori di una violenta rapina messa a segno ieri sera in una rivendita di tabacchi di Termini Imerese. Sono Antonino Petitto di 29 anni, e Lorenzo Crivello di 34 anni. Una terza persona è al momento ricercata.

I poliziotti, scattato l’allarme, si sono precipitati alla tabaccheria in via Libertà, dove hanno sorpreso tre persone, con il volto travisato, che stavano caricando alcuni scatoloni a bordo di una Fiat Uno. I malviventi vedendo gli agenti si sono dati alla fuga a piedi, lasciando sul posto l’auto. Mentre correvano si sono disfatti di una pistola, dei passamontagna, di scaldacollo e giubotti, che sono stati recuperati dagli investigatori.

Avviate le ricerche, uno dei rapinatori è stato rintracciato dopo qualche ora. L’uomo, bloccato e identificato, nascondeva all’interno dei pantaloni 1.100 euro, in banconote di vario taglio ed alcune ricevute di scommesse del “10 e lotto”, con alcuni scontrini della tabaccheria. Successivamente una pattuglia della polizia stradale ha notato lungo l’autostrada A19, in direzione Palermo, nei pressi del viadotto Sicilia, una persona che camminava a piedi sulla corsia di emergenza. L’uomo fermato, una volta identificato, è stato riconosciuto come il secondo autore della rapina alla tabaccheria.

All’interno della Fiat Uno, risultata rubata e abbandonata dai malviventi, gli agenti hanno recuperato circa 1.000 pacchetti di sigarette e altre 500 euro di banconote di vario taglio, provento della rapina. Tutto il materiale ritrovato è stato posto sotto sequestro e la refurtiva restituita ai legittimi proprietari.

4 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top