Ti trovi qui
Home > Apertura > Sicilia sempre ultima nell’utilizzo dei fondi europei

Sicilia sempre ultima nell’utilizzo dei fondi europei

La Sicilia risulta ultima nell’utilizzo dei fondi europei. La relazione annuale della Corte dei conti, aggiornata al 31 luglio scorso, descrive una situazione imbarazzante. Su 4 miliardi e mezzo messi a disposizione dal Fondo europeo di sviluppo regionale, facenti capo alla programmazione europea 2014-2020, la Regione Siciliana non è riuscita a impegnare nemmeno un euro.

Nella spesa dei fondi comunitari la nostra regione è tragicamente indietro rispetto a tutte le altre. E il dato relativo ad un altro ceppo di finanziamenti, quello relativo al Fondo sociale europeo, appare sconfortante. Degli 820 milioni di euro a disposizione, la Regione ne ha spesi appena 300 mila.

Eppure, a più riprese il governatore è apparso soddisfatto dei progressi della spesa europea. La sua valutazione si riferisce alla vecchia programmazione, quella 2007-2013, che in ogni caso risulta più bassa rispetto a tutte le regioni d’Italia. La Sicilia però può rivendicare un primato: le spese cosiddette “irregolari”, che ammonterebbero a 168 milioni di euro. Si tratta di passaggi per i quali sarebbe evidente la responsabilità dell’istituzione, gestioni risalenti però alla programmazione che va dal 2000 al 2006.

3 gennaio 2017

Articoli Consigliati

Top