Ti trovi qui
Home > Cronaca > Enna: tentata estorsione a un disabile, due arrestati

Enna: tentata estorsione a un disabile, due arrestati

ENNA

I militari della Guardia di finanza di Enna hanno arrestato Giuseppe Di Dio, 38 anni, e Salvatore Cammalleri, 52 anni, per circonvenzione di incapace e tentata estorsione.

I due, con l’aiuto di un amico comune, riuscivano ad avvicinare un 52enne ennese disabile e, abusando del suo stato di soggezione, lo inducevano ad aprire una ditta individuale attraverso la quale la vittima acquistava telefoni e tablet per un valore di oltre 6.000 euro, di cui gli indagati si appropriavano.

Gli autori del raggiro, inoltre, costringevano la vittima a richiedere e ottenere in prestito 10.000 euro da un istituto bancario, soldi che venivano acquisiti dagli indagati. La vittima avendo maturato la consapevolezza del raggiro, provvedeva a denunciare i fatti alla Guardia di finanza di Enna.

La condotta illecita posta in essere dai due è stata monitorata dai finanzieri che nel corso delle indagini accertavano comportamenti intimidatori a intento estorsivo dei due malfattori, consistenti in pressioni psicologiche e fisiche, fino a giungere a minacce di morte.

Le continue pressioni esercitate da parte dei due malviventi inducevano la vittima a barricarsi in casa per più giorni. Le Fiamme Gialle hanno rilevato intercettazioni, pedinamenti e appostamenti ed effettuato l’analisi della documentazione commerciale e bancaria prodotta dalla vittima.

Articoli Consigliati

Top