Ti trovi qui
Home > Cronaca > San Giovanni Li Cuti: il borgo marinaro catanese “curato” da un pensionato

San Giovanni Li Cuti: il borgo marinaro catanese “curato” da un pensionato

CATANIA

La scritta in dialetto “n’alluddari” (non sporcare) è estremamente eloquente. Antonio Arrigo si commuove quando gli diciamo che ha più senso civico di molti catanesi. Il pensionato che per tutta l’estate ha curato la pulizia della spiaggetta di San Giovanni Li Cuti oggi ha ricevuto dal sindaco Enzo Bianco l’Elefantino d’Argento, un premio per il suo impegno portato avanti a titolo gratuito. «Ho tanto tempo a disposizione e mi rattrista vedere la spiaggia in quelle condizioni. Così bella e incolta, uno spazio trascurato e vittima della ineducazione».

Antonio Arrigo è un ex pallanotista e quest’anno parteciperà alla San Silvestro a mare, la tradizionale gara di nuoto nelle acque del golfo di Ognina che si svolge il 31 dicembre. Nel 1973 Arrigo ha vinto la prestigiosa gara, classificato nella categoria “Assoluti”. Un successo ottenuto anche nel 1990 e nel 1993. «Quest’anno mi ripresento – ha sottolineato l’uomo – Dopo anni di assenza per ragioni di salute (che ho risolto) ritorno a gareggiare e sono molto felice».

Per Enzo Bianco la visita al Lungomare è stata anche l’occasione per partecipare alla consegna dei lavori di riqualificazione della passeggiata a mare del Porticciolo di Ognina. Il progetto dovrebbe vedere la luce tra 6 mesi. Costo complessivo 198 mila euro, fondi messi a disposizione dalla Regione Siciliana. Che però potrebbero non bastare secondo la Edil Aurora, l’impresa incaricata di realizzare i lavori. L’installazione della ringhiera, infatti, prevista dal Genio Civile per garantire l’incolumità dei fruitori della passeggiata, impone un incremento del finanziamento.

29 dicembre 2016

Articoli Consigliati

Top