Ti trovi qui
Home > Apertura > “San Silvestro a mare”: e la sporcizia?

“San Silvestro a mare”: e la sporcizia?

CATANIA

Tutto pronto a Catania, per l’ormai tradizionale edizione della gara di nuoto internazionale “San Silvestro a Mare”. Il 31 dicembre a Catania si festeggerà, infatti, anche così, con la tradizionale nuotata nelle acque del caratteristico borgo marinaro cittadino di Ognina. La gara, tanto attesa in città, vede partecipanti di ogni fascia d’età e di varie nazioni, professionisti e non. La manifestazione venne creata da Lallo Pennisi, istituzione della pallanuoto etnea, nel 1960, ed è diventata ormai un appuntamento fisso, imperdibile che ogni anno. Una manifestazione unica al mondo nel suo genere che ‘saluta’ l’ultimo giorno dell’anno rapendo l’attenzione di migliaia di sportivi tra concorrenti, spettatori e semplici curiosi. Peccato, però, che a rovinare tutto è l’incuria nella quale si trovano le acque cittadine. Nessun accenno di pulizia e di igiene. Il fondale è pieno di bottiglie di vetro, lattine e altro materiale che può provocare ferite e infezioni. Nessun segnale di riqualificazione di questo meraviglioso porticciolo, nemmeno in occasione di una manifestazione che è diventata da anni internazionali. Da tempo, i residenti chiedono più attenzione per la zona. Intanto, domani il sindaco Bianco si recherà ad Ognina per la consegna dei lavori di riqualificazione della passeggiata a mare lungo il porto peschereccio turistico. Forse qualche loro richiesta verrà accolta.

Articoli Consigliati

Top