Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Catania, Rigoli lancia la sfida all’Andria:«Dimenticata l’ultima batosta, daremo il massimo»

Catania, Rigoli lancia la sfida all’Andria:«Dimenticata l’ultima batosta, daremo il massimo»

CATANIA

E’ un Pino Rigoli determinato quello visto alla vigilia della gara di campionato contro la Fidelis Andria, ultimo impegno stagionale di questo 2016. Il tecnico rossazzurro, intervenuto in conferenza stampa, ha voluto caricare i suoi, parlato di probabile formazione ed espresso anche il suo parere sull’anno che si accinge a concludersi. Queste le sue parole:

Alla vigilia di una partita così importante, quanto può influire da un punto di vista mentale la sconfitta di Castellammare e le assenze in difesa?

«Abbiamo fatto una buona settimana e lavorato bene per dimenticare l’ultima batosta. E’ vero che abbiamo perso giocatori importanti, ma chi li andrà a sostituire non li farà rimpiangere. La prossima sfida è importante, dobbiamo cercare di dare il massimo»

Quali aspetti ha attenzionato per la gara di domani?

«La loro solidità in difesa. Abbiamo lavorato principalmente sotto l’aspetto mentale, anche loro hanno qualche punto debole».

La sconfitta contro la Juve Stabia ha ridimensionato in qualche modo i suoi giocatori? Che sinergia c’è tra lei e il direttore sportivo?

«La gara contro la Juve Stabia è stata decisa dagli episodi avvenuti nei primi 30 minuti. Dopo il terzo gol siamo usciti dal match, ma non ne usciamo affatto ridimensionati. Per quanto riguarda il mercato, lo fa la società, Lo Monaco e Argurio lavorano sempre per l’interesse del Catania e di certo si stanno già muovendo per rafforzare il nostro organico»

Quanto è importante il rientro di Anastasi?

«Anastasi è un giocatore importante che potrebbe rivelarsi utile anche domani oltre che in futuro»

Dopo il girone di ritorno, quali pensa siano le squadre da battere?

«Il Foggia si sta dimostrando squadra solida, il Lecce ha costruito un grande organico, ma c’è anche la Juve Stabia, poi ovviamente bisogna aspettare Marzo, il girone è difficile ed equilibrato».

Le statistiche dicono che senza Bergamelli la difesa soffre di più. In che modo potrebbe influire la sua assenza?

«Bergamelli è un giocatore importante per la categoria, ha ottime abilità difensive. Quando è assente, vengono a mancare anche certi riferimenti».

Un bilancio del 2016 di Pino Rigoli? E del suo operato fin qui a Catania?

«Penso di aver lavorato con grande onestà, ma non sono io a dover giudicare il mio operato. Ritengo che sia stato fatto sin qui (a Catania) un buon lavoro».

Intanto sono 23 i convocati per la sfida del Massimino. Torna in lista Anastasi e figura anche Bergamelli. Esclusi Biagianti, Nava e Gil per squalifica, oltre a Sessa, Piscitella e Fornito (ancora i box).

I convocati:
PORTIERI – Martínez, Pisseri.
DIFENSORI – Bergamelli, De Rossi, De Santis, Djordjevic, Longo, Manneh, Mbodj, Parisi.
CENTROCAMPISTI – Bucolo, Di Cecco, Di Grazia, Mazzarani, Piermarteri, Scoppa, Silva.
ATTACCANTI – Anastasi, Barisic, Calil, Graziano, Paolucci, Russotto

28 dicembre 2016

Articoli Consigliati

Top