Ti trovi qui
Home > Cronaca > Carini: depuratori in tilt dopo furto di cavi elettrici

Carini: depuratori in tilt dopo furto di cavi elettrici

PALERMO

Carini. Furto di cavi elettrici nella notte tra il 23 e il 24 dicembre nell’impianto di depurazione delle acque che serve i Comuni di Carini, Capaci, Isola delle Femmine e Torretta e le aziende dell’area industriale di Carini. I danni sarebbero ingenti e ammonterebbero a circa 100 mila euro, secondo una stima dell’Irsap, l’istituto subentrato in Sicilia ai consorzi Asi. «I ladri hanno danneggiato il quadro elettrico – dice il commissario straordinario dell’Irsap, Maria Grazia Brandara -. I nostri tecnici hanno verificato l’entità dei danni e di concerto con la ditta gestore dell’impianto, che ha effettuato la denuncia, si troverà una soluzione in tempi brevi per garantire il ripristino dell’impianto di depurazione».

Alcuni mesi fa i ladri avevano preso di mira anche il sistema di telecamere a circuito chiuso del depuratore. «Auspichiamo un maggiore controllo di carabinieri, polizia e vigili del fuoco, a tutela dell’impianto, che offre un servizio indispensabile all’utenza dei comuni di Carini, Capaci, Isola delle Femmine e Torretta oltre che alle imprese – conclude Maria Grazia Brandara -. Noi faremo la nostra parte».

27, dicembre 2016

Articoli Consigliati

Top