Ti trovi qui
Home > Apertura > Scassinavano i distributori automatici: arrestata la “banda del flex”

Scassinavano i distributori automatici: arrestata la “banda del flex”

PALERMO

I carabinieri di Monreale hanno arrestato tre palermitani che con un flex ed altri utensili da scasso stavano cercando di scassinare la macchinetta del self-service nell’area di rifornimento di carburante lungo la Palermo-Sciacca, all’altezza di Altofonte.

Sono tre volti già noti alle Forze dell’Ordine, infatti si tratta di Giovanni Caravello trentaquattrenne, Ivan Caravello, ventunenne e Davide Schiera, ventiseienne. Un forte rumore metallico aveva squarciato il silenzio della notte sulla SS 624. Appena giunti all’area di rifornimento di carburante i Carabinieri hanno visto che lungo la colonnina contenente gli incassi giornalieri del “fai da te” era stato praticato un foro e hanno notato, pochi metri più avanti, alcune persone salire a bordo di una Fiat Uno e andare in direzione Palermo a fari spenti.

Subito si sono messi all’inseguimento dei malfattori che sono stati bloccati. A bordo dell’auto sono stati rinvenuti un flex professionale e vari utensili da scasso, come martelli e cacciaviti, oltre a berretti e sciarpe, utilizzati per coprire il volto durante la commissione del reato.

Articoli Consigliati

Top