Ti trovi qui
Home > Cronaca > Lodo Almaviva. Bencini: «Posizione ingiusta dell’azienda»

Lodo Almaviva. Bencini: «Posizione ingiusta dell’azienda»

PALERMO

«La vicenda AlmaViva segna un confine per l’Italia entro il quale si stabilisce se possono ancora operare nel nostro Paese aziende del call center, oppure debbono tutte emigrare licenziando nel tempo gli ottantamila addetti del comparto». Lo dice la senatrice Idv Alessandra Bencini componente della Commissione Lavoro al Senato.
«La posizione dell’azienda tesa a una secca riduzione degli stipendi fino far lavorare per 400 euro al mese le persone – continua la Bencini – è ingiusta, immorale e comunque non risolutiva. Il ruolo del Governo è fondamentale ma non credo si risolva proponendo ‘lodi’ inopportuni, bensì ristabilendo le regole del gioco di chi vuole operare nel nostro Paese e trarre profitto dai servizi ai cittadini».

Articoli Consigliati

Top