Ti trovi qui
Home > Cronaca > Acireale, morì nell’alluvione del 2013: rinviati a giudizio l’ex sindaco e il comandate della polizia municipale

Acireale, morì nell’alluvione del 2013: rinviati a giudizio l’ex sindaco e il comandate della polizia municipale

CATANIA

Acireale. Sono tre le persone rinviate a giudizio dal  Gup di Catania, Daniela Monaco Crea, nell’ambito dell’inchiesta per la morte di Giuseppe Castro, durante l’alluvione del settembre 2013. L’uomo venne travolto dalla tracimazione del torrente Lavinaio-Platani mentre si trovava fermo in via Tarcento.

A processo l’ex sindaco di Acireale, Nino Garozzo, l’ex direttore della Area tecnica e servizi tecnici del Comune Giovanni Barbagallo e il comandante della polizia municipale Alfio Licciardello. L’accusa, a vario titolo, è quella di omicidio colposo in concorso.

Prima udienza del processo il 3 maggio 2017. Il corpo senza vita di Giuseppe Castro venne ripescato un mese dopo la sua scomparsa da un peschereccio nelle acque di Siracusa; per riconoscerlo fu necessario il test del dna.


Articoli Consigliati

Top