Ti trovi qui
Home > Apertura > Stagione sciistica sull’Etna: Linguaglossa tutto ok, Nicolosi a rischio

Stagione sciistica sull’Etna: Linguaglossa tutto ok, Nicolosi a rischio

CATANIA

È solo questione di giorni. Dopo la spolverata di neve delle settimane scorse nelle zone sommitali, per sabato è attesa la prima abbondante nevicata. Secondo le previsioni meteorologiche il tempo in Sicilia sarà instabile con piogge localmente intense soprattutto sulla zona Jonica. Vento permettendo, l’Etna vestirà di bianco dunque, ma i comuni alle falde del Vulcano sono pronti per accogliere sciatori e snowbordisti?

Se sul versante di Linguaglossa i muscoli sono stati scaldati a dovere ed è tutto pronto per gli appassionati. Sul versante Sud, a Nicolosi, quest’anno, si parte in svantaggio: l’amministrazione comunale ha notificato in eccessivo ritardo a Funivia dell’Etna, con una determina, l’affidamento degli impianti per i prossimi tre mesi. Sapete quando? Ieri.

Tralasciando forse che proprio questi impianti scioviari hanno assoluto bisogno di manutenzioni programmate per garantirne l’adeguato funzionamento e i successivi collaudi oltre agli elevati costi a carico della Funivia.

Troppo tardi dunque, per metterli in funzione ci vorrebbero due mesi: ne funziona solo uno su tre. E anche volendo iniziare oggi  verrebbero attivati a stagione sciistica compromessa.

La nota dolente, però, è rappresentata dal fatto che lo stesso sindaco di Nicolosi, Antonino Borzì è al corrente da anni, grazie anche ad una relazione tecnica degli stessi dipendenti comunali, dell’esigenza di questi lavori di ripristino poiché per sua stessa ammissione sia la seggiovia sia il secondo impianto comunale sono stati progettati male e costruiti peggio.

Articoli Consigliati

Top