Ti trovi qui
Home > Cronaca > Evasione fiscale da 2,5 mln. Sequestrati a Sciacca 500 mila euro alla Fauci Laterizi

Evasione fiscale da 2,5 mln. Sequestrati a Sciacca 500 mila euro alla Fauci Laterizi

AGRIGENTO

La Guardia di Finanza di Sciacca ha sequestrato oltre mezzo milione di euro al gruppo imprenditoriale “Fauci-Laterizi” per omissione dei versamenti INPS e iva. Sequestrata anche una villa. Il gruppo imprenditoriale in passato era stato al centro di tentativi di estorsione da parte delle cosche agrigentine  (c’è stata una condanna per questo fatto nel giugno 2016). Aperta l’inchiesta della Procura coordinanata dal sostituto procuratore Carlo Boranga e della Guardia di Finanza su segnalazione dell’Agenzia delle Entrate di Palermo: sigilli anche a una villa di contrada Isabella.

Le tre società, la Laterizi Fauci srl, la Laterizi Akragas s.r.l. e la Ed L.F. Latersiciliana s.r.l avrebbero omesso versamenti Iva e contributi Inps per oltre 2,4 milioni di euro relative agli anni d’imposta 2012 e 2013. La Guardia di Finanza ha così individuato gli amministratori delle società coinvolte e cioè Francesco Fauci, Rosaria Di Grado e Alfonso Pumilia.
Le indagini si sono concluse con l’esecuzione di tre decreti di sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente di denaro ed obbligazioni bancarie per 71 mila euro e la villa di contrada Isabella a Sciacca di proprietà di Rosaria Di Grado e del valore stimato di oltre 430.000 euro.

Articoli Consigliati

Top