Ti trovi qui
Home > Cronaca > Indagine Sole24ore: la Sicilia scivola agli ultimi posti per la qualità della vita

Indagine Sole24ore: la Sicilia scivola agli ultimi posti per la qualità della vita

SIRACUSA

La Sicilia è il fanalino di coda per quanto riguarda la qualità della vita. A mostrarlo – secondo determinati parametri – è una classifica elaborata dal noto quotidiano nazionale Il Sole24ore. Tra l’altro per rendere il quadro completo quest’anno ci sono vari settori in cui le città italiane si sono confrontate:  il lavoro per i giovani, l’innovazione, l’integrazione degli stranieri, il welfare per le famiglie meno abbienti, la partecipazione alla comunità amministrativa. Ed è proprio su quest’ultime novità che l’isola scende ancora di più in classifica: Ragusa è al 82°posto ma rispetto all’anno precedente perde quattro posti, Enna all’84° ed è risalita di ben nove posizioni, Messina all’88° scalando in salita 16 postazioni, Agrigento al 90°conquista un buon 7+, Siracusa scivola al 98°posto, migliora Palermo al 99° con più 7, infine Caltanissetta al 100° posto. E’ evidente che rispetto l’anno scorso la fotografia non è cambiata molto: il divario tra Nord e Sud permane, e a rimangono in testa sempre le province medio-piccole come Aosta che per la terza volta in 27 anni di classifica si identifica come la migliore, sia dal punto di vista dell’economia, della demografia e dell’ordine pubblico.
Quanto alle grande città si classificano bene anche Firenze e Bologna (entrambe nella top ten), Roma  e Torino.

Articoli Consigliati

Top