Ti trovi qui
Home > Lega PRO > Siracusa e Catania, un derby per scrivere la storia

Siracusa e Catania, un derby per scrivere la storia

Ventiquattro anni, questo il tempo che è passato dall’ultimo Siracusa-Catania di campionato. Il derby della 18^ giornata è più di una semplice partita di cartello. La gara della vita e, come ribadisce il promo degli azzurri, un’occasione per scrivere la storia, perché quella del “De Simone” metterà in palio punti pesanti ed entrambe le contendenti sono chiamate a mostrare il proprio valore.

A partire dagli aretusei che vengono dal pareggio di Pagani ma hanno fatto più volte del De Simone il proprio fortino. I dati non mentono, gli uomini di Sottil hanno centrato 3 vittorie nelle ultime 3 in casa e vantano un ruolino di marcia negli ultimi 10 turni da vero protagonista.  Tornerà dal primo minuto Catania e verranno confermati a centrocampo Valente e Baiocco.

Corre a grandi falcate il Catania di Pino Rigoli. I rossazzurri vengono da 3 vittorie consecutive e da una prova più che convincente in casa col Monopoli. Sperimentato un gioco a sprazzi entusiasmante e preso consapevolezza della propria forza, Pino Rigoli è chiamato alla prova di maturità. I rossazzurri saranno impegnati nel pomeriggio a Torre del Grifo per la rifinitura e limeranno i dettagli per la trasferta. Intanto l’organico risponde presente: Biagianti nuovamente arruolabile, Scoppa possibile dall’inizio e gli attaccanti, tutti in grande spolvero, che si giocano una maglia da titolare e un’opportunità per confermarsi. Barisic la scommessa, Paolucci la certezza e Anastasi quella sorpresa che tanto ha stupito ma che ancora non ha recuperato al 100% dalla botta di Cosenza.

Vincere in terra aretusea vorrebbe dire calare il poker di successi e dare l’ennesimo forte segnale ad un campionato equilibrato che potrebbe vedere nel Catania un nuovo assoluto protagonista.

9 dicembre 2016

Articoli Consigliati

Top