Ti trovi qui
Home > Spettacolo > Messina: riapre il museo dopo i restauri

Messina: riapre il museo dopo i restauri

MESSINA

Una mostra sui luoghi e i miti del Mediterraneo, che espone pezzi del Mart di Rovereto, darà il via oggi all’apertura del nuovo museo di Messina, uno dei più grandi del Mezzogiorno. Il museo riapre con una nuova sistemazione espositiva dopo la conclusione dei lavori di restauro della sede storica nella filanda Mellinghoff Barbera.

Il progetto, finanziato con fondi europei e realizzati con due cantieri aperti nel 2013, ha ricavato uno spazio destinato alle mostre temporanee e ha destinato un’ala dell’antica filanda all’esposizione di una grande patrimonio artistico. Sorto dopo il terremoto del 1908, il museo contiene quasi ottomila opere d’arte e numerosi pezzi di architettura urbana sopravvissuti al terremoto, finora depositati all’esterno della struttura.

Tra le opere più importanti spiccano due tavole di Antonello da Messina, «La resurrezione di Lazzaro» di Caravaggio,  la statua del Nettuno di Montorsoli allievo di Michelangelo, un’edicola del XV secolo attribuita a Antonello Gagini recuperata dalla chiesa di San Francesco.

Il nuovo museo sarà aperto oggi, 9 dicembre alle 17. L’inaugurazione sarà preceduta in mattinata da una conferenza stampa.

Articoli Consigliati

Top