Ti trovi qui
Home > Cronaca > Rosolini, in cerca di soldi aggredisce il titolare di un bar: arrestato

Rosolini, in cerca di soldi aggredisce il titolare di un bar: arrestato

SIRACUSA

Rosolini. Era in cerca di denaro, e al “no” secco del titolare del bar a cui chiedeva credito, ha pensato bene di usare la violenza. Arrestato in flagranza di reato Pietro Nolasco, di 25 anni, accusato di tentata estorsione ai danni di un commerciante.

Il giovane, già noto alle forze dell’ordine per i suoi numerosi precedenti, all’orario di apertura si era recato al bar  annesso ad un distributore di benzina lungo la Strada Statale 115. Chiedendo insistentemente che gli venisse consegnata una bottiglia di birra sebbene non avesse il denaro per pagarla, il dipendente del bar, al fine di evitare problemi con il giovane che già mostrava segni di aggressività, ha deciso di dargli quanto chiesto invitandolo ad allontanarsi.

Consumata la birra, il giovane si è allontanato dal bar gironzolando per il paese, per poi ripresentarsi al bar qualche ora dopo chiedendo, oltre alla solita birra, 20 euro. All’invito del dipendente di lasciare il locale, l’arrestato ha iniziato a inveirgli contro tentando di aggredirlo, ma fortunatamente subito bloccato da alcuni clienti del locale che, temendo che la situazione degenerasse, hanno allertato il 112.

Proprio mentre la rissa sembrava esser stata sedata, è arrivato il proprietario del bar a cui Nolasco si è rivolto con tono minaccioso ricattandolo e cercando di estorcergli 30 euro per “evitare problemi”. Compreso lo stato di alterazione del giovane, il titolare ha cercato di farlo uscire fuori dal locale, ricevendo calci e pugni. Breve la colluttazione interrotta dai carabinieri, che hanno subito bloccato Nolasco dichiarandolo in arresto. L’accusato è stato condotto alla casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa.

 

 

 

Articoli Consigliati

Top