Ti trovi qui
Home > Apertura > Istat, allarme povertà: un siciliano su quattro è a rischio indigenza

Istat, allarme povertà: un siciliano su quattro è a rischio indigenza

CATANIA

In Sicilia è allarme povertà. Il 28,7 % dei cittadini, che corrisponde a una persona su quattro, è a rischio indigenza. Sono più di 2 milioni 700 mila le persone che rischiano di rimanere ai margini, un numero destinato ad aumentare.

La condizione economica dell’Isola è stata fotografata da un report dell’Istat sulle “condizioni di vita e di reddito”. Il pericolo di ridursi in povertà è in crescita così come il numero di persone che vive in uno stato di grave crisi economica. In Sicilia, secondo l’indagine, la gente vive in condizioni peggiori rispetto alle altre regioni d’Italia. L’isola ha i tassi più alti in assoluto di povertà, deprivazione e bassa intensità lavorativa oltre ad essere ultima per condizioni di vita.

Una importante fetta di siciliani corrispondente al 46% non si troverebbe ancora in condizioni critiche, ma sempre secondo l’indagine Istat, presto potrebbe esserlo visto che negli ultimi 2 anni anche la classe media ha dovuto fare i conti con la crisi economica, riducendo il proprio volume di entrate del 23 %. Gli unici siciliani a non essere stati intaccati dalla crisi, sembrano essere i pochi ricchi imprenditori, che fanno parte di quel ristretto 17% che ancora può permettersi lusso e sperpero.

SERVIZIO NEL TG

Articoli Consigliati

Top