Ti trovi qui
Home > Cronaca > I precari del Vermexio chiedono a gran voce: la stabilizzazione

I precari del Vermexio chiedono a gran voce: la stabilizzazione

SIRACUSA

Sono 80 i lavoratori precari del Comune che chiedono al sindaco Garozzo certezze sul loro futuro. È per loro il momento anche della resa dei conti dopo anni e anni di precariato. «La regione siciliana – precisa Franco Nardi, segretario provinciale della Funzione pubblica Cgil – deve assolutamente adeguare la posizione dei lavoratori fino al 2018, elaborando una legge quadro vera sulla stabilizzazione dei precari, e il Comune di Siracusa può in tal senso fare uno sforzo, deve decidere in maniera chiara e senza dubbi e soprattutto senza trovare escamotage come leggi non applicabili».

I sindacati continueranno a sorvegliare quanto accade sia in Regione sia al Comune, nel frattempo i precari hanno le idee chiare e in una missiva al primo cittadino Garozzo si sono appellati alle leggi, alle direttive comunitarie e alle circolari presidenziali, chiedendo all’amministrazione di programmare la stabilizzazione nel 2018. I lavoratori ex contrattisti, sono in proroga fino al 31 dicembre prossimo, inquadrati con livello B1 e contrattualizzati a 24 ore settimanali, e restano in attesa di porre fine al lungo periodo di precariato. Tra l’altro denunciano di svolgere «mansioni superiori non riconosciute dall’amministrazione – dicono – abbiamo acquisito professionalità e competenze dovute alle esigenze di servizio e alla formazione. Pertanto la nostra richiesta è di procedere alla nostra stabilizzazione entro il 2018».

Articoli Consigliati

Top