Ti trovi qui
Home > Apertura > Pamela parte da Ragusa per il Brasile e non rientra più… oltre 600 persone alla fiaccolata

Pamela parte da Ragusa per il Brasile e non rientra più… oltre 600 persone alla fiaccolata

RAGUSA

Nessuno muore sulla terra finché vive nel cuore di chi resta. Era il contenuto di uno degli striscioni che i tantissimi amici di Pamela Canzonieri, la 39enne uccisa in Brasile per motivi ancora da chiarire, hanno esposto durante la fiaccolata che è stata organizzata ieri sera e che ha sfilato per la città, per chiedere giustizia. A prendere parte al ricordo, c’erano anche i familiari, chiusi nel silenzio del proprio dolore ma come detto anche i tanti amici della donna, che hanno chiesto soprattutto verità e rispetto. E intanto da ieri si trova in carcere Patrick Antonio dos Santos, detto “Fabrizio”, con precedenti penali per droga. L’uomo è accusato di avere stretto le mani attorno al collo di Pamela provocandole asfissia da soffocamento.
Insieme a Fabrizio, altre due persone sono sotto torchio perché ritenute in qualche modo responsabili dell’accaduto. La polizia conferma che la vittima e il presunto assassino si conoscessero. Questo giustifica il fatto che la porta d’ingresso dell’appartamento di Pamela non avesse subito effrazioni. Nelle prossime ore dovrebbe essere dato l’annuncio del via per il rientro in Italia della salma.

fiaccolata-ragusa-ultimatv

 

APPROFONDIMENTO NEL TG

Articoli Consigliati

Top