Ti trovi qui
Home > Apertura > Sanità siciliana “malata”: mancano i medici e la Regione non sblocca i concorsi

Sanità siciliana “malata”: mancano i medici e la Regione non sblocca i concorsi

CATANIA

Sono 5.000 le figure mediche e paramediche che in Sicilia dovrebbero essere stabilizzate. Ma la Regione non sblocca le procedure concorsuali e i tanti vincitori dei concorsi, rischiano di perdere la graduatoria. Ma senza il personale, la rete ospedaliera rimodulata in più occasioni, non può diventare operativa.

Insomma, il cane che si morde la corda.
Tutte le organizzazioni sindacali sono sul piede di guerra perché hanno la forte convinzione che la classe politica siciliana stia temporeggiando… l’Anaao Assomed Sicilia nei giorni scorsi ha diffuso una nota dal titolo eloquente “La sanità siciliana ostaggio delle elezioni regionali?”.

Anche la UIL sanità non vede di buon occhio questi ulteriori rallentamenti.
Stefano Passerello, resp. Uil Sanità Catania, ospite della trasmissione “Buongiorno anche a te”, ha diffusamente esposto la posizione della sua sigla sindacale, in merito soprattutto all’ospedale San Marco, in fase di completamento dei lavori che vedrà l’apertura ad aprile 2017… ma è senza personale.

simbolo-ospedale-san-marco-di-catania-ultimatv

APPROFONDIMENTO NEL TG

Articoli Consigliati

Top