Ti trovi qui
Home > Attualità > Giornata mondiale della televisione: nuova prospettiva per il futuro

Giornata mondiale della televisione: nuova prospettiva per il futuro

Era il 21 novembre del 1996 e a New York si riunirono per la prima volta i principali rappresentanti del mondo televisivo per discutere sulle sorti e sugli sviluppi della Tv in svariati campi dall’informazione, alla cultura fino all’intrattenimento global. In tale occasione le nazioni unite decretarono il 21 novembre come Giornata mondiale della Televisione, siglando un documento che affermava l’importanza fondamentale del mezzo televisivo con una serie di puntualizzazioni che vertono sulla sua importante valenza per la democrazia, per la libertà d’informazione, la pace del mondo e lo sviluppo sociale e culturale. Il documento non fu approvato da tutti i membri delle Nazioni Unite, ben 11 paesi infatti si astenerono sollevando numerose obiezioni.

Oggi ricorre la 20esima giornata mondiale della Televisione, celebrata ovunque anche se al giorno d’oggi il web sta indebolendo il potere divulgatore del mass media. Un occasione per gli addetti al settore, produttori e operatori per dialogare e guardare al futuro.

 

Articoli Consigliati

Top